PROGRAMMAZIONE DI STORIA PER LA CLASSE II ELEMENTARE  a.s.2000/2001

Insegnante Biancini Maria Giuseppina

ASSI DEL CURRICOLO

CAPACITA’ ABILITA’

CONOSCENZE COMPETENZE

I CONTENUTI DELLA EDUCAZIONE STORICO-TEMPORALE IN CLASSE II

Formazione delle capacità operatorie:

organizzazione spaziale: localizzazione, estensione, distanza. Organizzazione temporale: presente, passato, futuro, tematizzazione, fatti, eventi, periodo, durata, successione, contemporaneità, ciclicità, mutamenti, permanenze.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Formazione delle abilità operative:

costruzione di grafici temporali, tabelle, schemi, semplici mappe concettuali.

 

 

 

 

Avvio alla competenza metodologica come acquisizione del metodo storiografico:

capacità di compiere operazioni di ricostruzione del passato; capacità di organizzare temporalmente informazioni sul passato;

capacità di operare con gli strumenti elementari della cronologia;

capacità di lettura delle fonti "tracce" per ricavarne informazioni; comprensione delle misure cronologiche e dei termini cronologici convenzionali.

 

 

 

 

 

 

 

Formazione di competenze per la produzione testuale:

ricostruire un fatto accaduto in un breve testo.

Saper tematizzare e periodizzare i fatti accaduti organizzandoli in testi collettivi.

 

 

Avvio alla formazione di competenze metacognitive anche come acquisizione di un corretto metodo di lavoro:

essere consapevoli che dietro ogni conoscenza storica c’è un’attività di ricerca.

Comprendere l’importanza della tematizzazione, dell’uso delle fonti, dell’elaborazione delle informazioni, indispensabili per costruire conoscenze sul passato.

 

 

Costruzione della motivazione alla conoscenza del passato e allo studio della storia.

Sa collocare gli eventi delle sue esperienze di vita, nello spazio e nel tempo.

Ha acquisito sicurezza nell’ordinare sequenze nel rispetto del PRIMA/DOPO-

IERI/ OGGI/DOMANI

Sa individuare i CICLI quotidiani, settimanali, stagionali, annuali.

E’ consapevole che l’ordinamento cronologico è fondamentale per ricostruire e conoscere il passato.

Sa ordinare in successione i principali avvenimenti della GIORNATA, della SETTIMANA, del MESE, dell’ANNO, di PIU’ ANNI (7-8).

Sa distinguere i FATTI dagli EVENTI:

comprende l’evento come fatto significativo all’interno di un contesto.

Riesce a scandire il tempo in PERIODI e a TEMATIZZARLI in base alle sue esperienze e a quelle dei compagni.

Sa confrontare la propria storia con quella dei compagni e rilevarne CONTEMPORANEITA’ e differenziazioni nelle DURATE dei periodi evidenziati.

Sa individuare le PERMANENZE e i MUTAMENTI confrontando i diversi periodi sulla striscia del tempo.

 

-Sa costruire semplici grafici temporali su scale diverse.

-Sa tematizzare e collocare i fatti accaduti sulla striscia del tempo relativa al periodo preso in esame.(Retrospezione massima di 7-8 anni)

- Riesce a costruire semplici mappe concettuali.

 

 

Dopo aver scelto un argomento da studiare, l’alunno

- sa collocarlo nello spazio e nel tempo;

- sa tematizzarlo e, all’occorrenza, costruire una semplice mappa concettuale;

- sa fare riferimento alle fonti consultate (testimonianze orali, quaderni, foto, diari, oggetti, certificati…)

- è in grado di selezionarle nei diversi tipi: orali, scritte, iconografiche, materiali;

-riesce ad organizzarle in maniera cronologica;

-acquisisce l’abilità di leggerle e di ricavarne le informazioni (anche inferenziali) e i dati necessari per la conoscenza dell’argomento scelto;

-riesce ad organizzare un testo storiografico facendo uso delle informazioni e dei dati forniti dalla ricerca.

 

Sa elaborare (dapprima collettivamente e poi individualmente) un testo descrittivo e /o narrativo dopo aver ricavato dalle fonti, informazioni e dati relativi al periodo preso in questione.

 

 

 

E’ consapevole che il passato è interessante e conoscibile;

che non c’è storia senza attività di ricerca;

che è necessario e indispensabile l’uso delle fonti per costruire una corretta conoscenza del passato.

 

 

 

 

Sviluppa progressivamente curiosità e interesse per tutto ciò che è "passato".

E’ motivato nella ricerca e desideroso di scoprire sempre più informazioni: ogni fase di organizzazione delle conoscenze costituisce il punto di partenza per le acquisizioni successive, poiché stimola riflessioni e produce nuove tensioni conoscitive.

 

 

- Ricostruzione del periodo delle vacanze estive.

- Ricostruzione del primo anno di scuola elementare.

- Ricostruzione della storia personale.